• Home
  • Tesi tirocini stage
  • Messa a punto di metodi di valutazione del potere ossidativo di particolati inorganici nanometrici
Tipologia
Tesi sperimentale
Argomento
Messa a punto di metodi di valutazione del potere ossidativo di particolati inorganici nanometrici
Disponibile dal
07/01/2010
Presso
Altre informazioni
Contesto
Negli ultimi anni c’è stato un grosso sviluppo di materiali nanometrici (nanotecnologie) di possibile applicazione in svariati ambiti industriali. Parallelamente esiste una crescente preoccupazione per gli effetti sulla salute di questi materiali. La particelle nanometriche infatti possiedono in alcuni caso proprietà differenti dai loro corrispondenti nanometrici che potrebbero aumentarne o attivarne la tossicità.
C’è una grossa richiesta da parte di industrie e istituzioni dello sviluppo di metodi che siano in grado di predire il potenziale tossico di un nuovo materiale e che non richiedano il ricorso ai test in vivo, anche in vista dei nuovi regolamenti europei per la commercializzazione e trasporto delle sostanze chimiche (REACH). Uno dei fattori comunemente ritenuti come determinanti la tossicità delle nano particelle è la capacità di generare specie radicaliche reattive a contatto con i sistemi biologici. Sono stati proposti diversi metodi per determinare questa proprietà ma non si è arrivati a definire un protocollo condiviso.

Progetto
Lo studio sarà dedicato al confronto tra metodi spettrofotometrici (UV/Vis e fluorimetria) e metodi utilizzanti spin trap e spin probes (spettrometria ESR) in termini qualitativi e quantitativi per la valutazione della capacità di generare di specie radicaliche da parte di polveri nanometriche di rilevanza industriale.

Tecniche strumentali
Principalmente spettrofotometria UV/vis, fluorimetria e spettroscopia di risonanza elettronica di spin (ESR).


Rivolgersi a:
 
Docente
Email
Telefono
011. 670 7506
Ultimo aggiornamento: 18/12/2009 12:40
Campusnet Unito
Non cliccare qui!